Prodotti Tipici Salento

La cucina salentina tipica del Salento, parte meridionale della Puglia, si caratterizza per essere umile e povera, per l’uso di ingredienti quali la farina poco raffinata o di orzo, meno costosa di quella di grano, le verdure coltivate e selvatiche ed altri prodotti della terra, come le lumache.

Di largo uso nella cucina, il pesce azzurro, un tempo l’unico che la popolazione potesse permettersi, scarseggiano, invece, i piatti a base di carne, troppo costosa per i contadini.

Le polpette, il piatto della Domenica, erano fatte con carne e pane, la carnePezzetti di cavallo con sugo di cavallo era diffusa per via dell’elevato impiego dell’animale nei campi.
Una cucina ricca di sapore e nutriente, risultante delle tante dominazioni che si sono avvicendate in queste terre lasciando tracce indelebili nell’arte culinaria.

Molti piatti hanno origini antichissime come i fichi secchi altamente energetici oppure la puccia e la uliata, pane condito con olive nere e volendo anche con cipolle, pomodori e un pizzico di peperoncino.

Gli usi della cucina salentina rientrano nel più ampio scenario della dieta mediterranea caratterizzata dall’elevato consumo di pane, frutta, verdura, erbe aromatiche, cereali, olio di oliva, pesce e vino (in quantità moderate).

Ciciri e TriaTale dieta si basa su un assunto: i popoli che vivono nelle zone del Mediterraneo pur consumando un’elevata quantità di grassi hanno minori tassi di malattie cardiovascolari rispetto alla popolazione statunitense. L’olio di oliva sembrerebbe avere un apporto benefico: abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

Alla dieta mediterranea, nella sua complessità, la cucina tipica salentina accosta i profumi e sapori del mare e della terra.

Facciamo insieme un viaggio tra questi sapori, consapevoli che il gusto, gli ingredienti, i profumi non ci lasceranno molta scelta, immersi e pervasi dalla curiosità, dovremo assaggiare tutto.