Caroselle sott’aceto

caruselle-sott'aceto
Fonte foto deliciousalento

Caroselle, o caruselle, un prodotto tipico anch’esso della cucina del sud e del Salento nello specifico, con un nome che deve tutto al fatto che la parte edibile sia soprattutto la giovane infiorescenza della pianta, che si raccoglie soprattutto verso la fine dell’estate.
Una pianta tenace, irruenta, che vegeta tra le crepe dell’asfalto, ai cigli delle strade, intrisa di aria salmastra e vicina al mare.


La differenza evidente con le piante simili e coltivate, sta soprattutto nelle dimensioni del grumolo, di semi e infiorescenze: la pianta è infatti costituita da germogli su cui sono inserite le foglie, a guaina e base larga, che circondano il fusto.

La carusella, quindi, altro non è che la parte dei germogli giovani appena raccolti (caruso/a, in dialetto salentino, significa proprio ragazzino/a), che se molto teneri vengono consumati anche lessi, o usati soprattutto per insaporire un brodo di carne.
Ancora, chi ama la cucina siciliana saprà che le caruselle sono un ingrediente fondamentale per dare quel gusto deciso e saporito alla famosa pasta con le sarde.
Le caruselle possono arricchire una gustosa insalata, possono essere usate come contorno al lesso, farcire pizze e focacce, bruschette e panini.

Una chicca? Assaggiatele su una fetta di pane di grano appena sfornato, con una fetta di provola piccante in abbinamento e vedrete che delizia!

Scheda identificativa del prodotto

Categoria prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati
Nome ufficiale in elenco G.U. caruselle sott’aceto, infiorescenze di finocchio selvatico sott’aceto, caruselle allu citu, finocchio riestu
Aree di rinvenimento prodotto provincia di Lecce

Dati prodotto:

Periodo di produzione fine estate, quando vegeta rigoglioso e produce i grumoli che vengono utilizzati in cucina.
Descrizione La pianta del finocchio selvatico appartiene alla subspecie Foeniculum vulgare Miller ssp. Piperitum
Storia Un ortaggio gustoso, dalle mille proprietà benefiche, che vegeta spontaneo ai bordi delle strade e in diversi ambienti piuttosto impervi, quasi sempre vicino al mare
Elementi Si differenza dalla specie coltivata solo per le dimensioni del grumolo e conseguentemente delle infiorescenze e dei semi.
Note Utilizzato in cucina con diverse parti della pianta

Oltre al gusto unico e fresco, le caroselle sono ricche di proprietà benefiche, digestive e curative. Il finocchio è noto infatti per l’efficacia nell0’attività diuretica, antidolorifica e antispasmodica, oltre a rivelarsi degli attimi alleati per le donne nel delicato passaggio alla menopausa.
Ecco qualche dritta per prepararle sott’aceto:

Ingredienti
Infiorescenze di finocchetto selvatico
aceto
sale grosso
acqua

Procedimento
Raccogliete le infiorescenze, lavatele con cura e ponetele ad asciugare leggermente su teli di lino. Dopo qualche ora potete inserirle negli appositi vasetti di vetro, lavati e sterilizzati, e copritele con aceto leggermente salato.
Un altro procedimento fa sì che le caruselle possano essere anche ricoperte con sale grosso in una coppa, dove vengono lasciate a macerare per qualche giorno. Poi si risciacquano e vengono coperte di aceto nei vasetti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *